Il gruppo americano inizia un viaggio privato in Corea del Nord

Il signor Schmidt e Google hanno taciuto sul motivo per cui il signor Schmidt si è unito al viaggio, che il Dipartimento di Stato ha sconsigliato, definendo la visita inutile. Richardson ha detto lunedì che il signor Schmidt era “interessato ad alcune delle questioni economiche lì, l’aspetto dei social media”, ma non ha elaborato. Schmidt è un convinto sostenitore della connettività Internet e dell’apertura.

Ad eccezione di una piccola parte della sua élite, la popolazione della Corea del Nord è bloccata da Internet. Sotto il suo nuovo leader, Kim Jong-un, il paese ha enfatizzato la scienza e la tecnologia, ma ha anche promesso di intensificare la sua guerra contro l’infiltrazione di informazioni esterne nel paese isolato, che vede come una potenziale minaccia alla sua presa totalitaria sul potere.

Sebbene sia impegnata in uno stallo con gli Stati Uniti sui suoi programmi di armi nucleari e missili e critichi abitualmente la politica estera americana come “imperiale”, la Corea del Nord accoglie con favore le visite americane di alto profilo a Pyongyang, bollandole come segni di rispetto per la sua leadership. Gestisce un museo speciale per i regali che dignitari stranieri hanno portato per i suoi leader.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.