Teddy Roosevelt e l’istituzione del forward pass

Prima dell’istituzione della NFL, il football era un gioco universitario con poche misure di sicurezza. I giocatori hanno protetto le loro teste con un sospensorio in pelle e hanno usato le stesse spalline che tua madre indossava nella notte degli appuntamenti del 1984. Di conseguenza, le persone sono morte.

Secondo il Washington Post, 45 giocatori sono morti tra il 1900 e il 1905. Almeno 18 di questi erano solo nel 1905. Le lesioni erano anche molto più comuni, tra cui il figlio di Teddy Roosevelt che ha subito lesioni al viso durante il suo primo anno ad Harvard. Ma anche così, Roosevelt è stato citato dicendo: “Credo nei giochi ruvidi e negli sport ruvidi e virili. Non provo particolare simpatia per la persona che viene maltrattata per un buon affare, purché non sia fatale.”Beh, lo era. E la gente chiedeva un cambiamento.

Mentre alcune scuole hanno spinto per le riforme, altri sono stati flat out cadere il calcio per il rugby. Con la minaccia di Harvard proprio di Roosevelt cadere il loro programma, ha deciso di agire. Il suo obiettivo era quello di” ridurre al minimo il pericolo”, ma non” su una base troppo ladylike”, perché a quanto pare solo le donne valutati la loro vita e gli uomini veri teschi rotti fissi con gin.

I leader del college football si sono incontrati con Roosevelt alla Casa Bianca e hanno concordato una nuova serie di regole salvavita. Le regole entrarono in vigore nel 1906, e tra i cambiamenti c’erano: stabilire una zona neutrale per separare l’offesa dalla difesa, cambiare il yardage necessario per un primo down da 5 yards a 10, e legalizzare il passaggio in avanti. Ma non stiamo parlando del passaggio in avanti che conosci e ami oggi. C’erano regole severe messe in atto per scoraggiare i tentativi di passaggio. Tra cui una penalità di 15 yard per un incompletimento, una penalità di 5 yard per più di un passaggio su una serie, e qualsiasi passaggio che è andato intatto dal ricevitore previsto era un turnover. Questi deterrenti erano una grande ragione per cui il passaggio in avanti non era stato immediatamente abbracciato. Ma anche, la gente non considerava il lancio della palla come un vero calcio.

Corbis via Getty Images

Prima della stagione 1906, la St. Louis University assunse l’ex assistente dei Wisconsin Badgers Eddie Cochems come loro prossimo allenatore. Dandogli i regni di una squadra con altri ex-Badgers, tra cui fine offensivo Bradbury Robinson e fullback Jack Schneider. Cochems era uno dei pochi che era entusiasta di vedere ciò che il passaggio potrebbe portare alla sua offesa. E ha deciso di portare la sua squadra in ritiro nel Wisconsin per concentrarsi sullo sviluppo di questo nuovo aspetto del gioco. Fortunatamente per loro, Robinson aveva imparato a lanciare una spirale durante il suo tempo con i Tassi e da allora aveva sviluppato la sua capacità di lanciarla. Poi, il 5 settembre 1906, St. Louis ha dato il via alla loro stagione contro il Carroll College, opportunamente situato a Waukesha, Wisconsin. 60 miglia a est della casa Badgers a Madison e 20 miglia a nord della loro posizione ritiro dal lago Beulah.

Il Carroll College era un muro di mattoni per l’offesa di St. Louis, così decisero di prenderli alla sprovvista e usare il loro attacco aereo appena acquisito. Bradbury Robinson ha cambiato posizione con il terzino Jack Schneider, ha preso lo snap e ha lanciato il primo passaggio di football verso di lui. Cadde incompleto, e senza ottenere una mano su di esso, Saint Louis perse il possesso di Carroll. Ma più tardi quel gioco, Robinson e Schneider ha dato un altro andare e collegati per il primo passaggio touchdown.

Schneider avrebbe successivamente dichiarato “Ci è stato detto di correre dopo lo snap e continuare fino a quando non abbiamo sentito il passante urlare “hike” o il nostro nome. Così, ho corso e corse. Stavo per arrendermi quando ho sentito Robinson chiamare. Mi sono girato e ho preso la palla un metro o così a corto di obiettivo e sono andato oltre con esso.”St Louis ha continuato a finire la stagione 11-0 e superato gli avversari 407 a 11.

Eddie Cochems

Non erano l’unica squadra ad utilizzare il pass in quella stagione. Erano, tuttavia, gli unici ad abbracciarlo. In riferimento al forward pass, il Galveston Daily News stampato nel 1907 “con la sola eccezione di Cochems, gli insegnanti di calcio stavano brancolando nel buio.”La visione di Cochem del passaggio in avanti non fu in gran parte adottata da altre squadre fino al potente attacco aereo di Notre Dame nel 1913, una stagione che includeva una scioccante vittoria sull’Esercito, un gioco spesso erroneamente accreditato come il primo passaggio in avanti.

Due decenni dopo, le regole di passaggio sono state finalmente rilassate, consentendo più passaggi in una serie e consentendo a una squadra di mantenere il possesso se un passaggio è caduto incompleto. Ora la tua squadra ha solo bisogno di trovare la persona giusta per lanciare la palla. Non preoccuparti, sono sicuro che l’anno prossimo sarà diverso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.