Yachting World

Yachting è di solito abbastanza veloce per abbracciare nuove tecnologie utili, in particolare se aiuta a vincere una gara o se aiuta con la sicurezza. Basta guardare come rapidamente AIS (Automatic Identification System) è stato adottato negli ultimi anni. Ma un settore della tecnologia che è stato lento a permeare è rivolto in avanti ecoscandagli, o sonar. Molti pescherecci commerciali ora lo usano, in particolare per aiutare a localizzare e guidare verso banchi di pesce, rendendolo un aiuto molto potente.

Lo skipper di Brixham trawler Dave Hurford utilizza i sonar da 30 anni e spiega la sua precisione: “Siamo stati in grado di raccogliere solo un ‘segno’ sullo schermo a 800m e trovare un banco di acciughe – che avrebbe pagato l’attrezzatura più volte.”

Ricorda anche una nave portacontainer che ha perso un gruppo di container a 13 miglia a est di Berry Head, che è stato in grado di trovare sul sonar e tessere intorno per impedire alle sue reti di impigliarsi. C’è stato anche un certo assorbimento della tecnologia nei motoryacht più grandi, anche se non è diffuso.

In questa stagione uno degli yacht su cui sto gareggiando è uno Swan 78 nuovo di zecca. Ho chiesto al capitano dello yacht di specificare una scansione in avanti B&G nelle specifiche. Durante la messa in servizio ho parlato con il responsabile dell’elettronica marina di Nautor, che mi ha detto che è la prima volta che viene richiesto, anche se Forward Scan è sul mercato da più di tre anni.

Dopo aver terminato la Whitbread round the world race nel 1990 ho scritto una lista dei desideri per la prossima campagna che includeva ‘un ecoscandaglio lungimirante nel bordo anteriore della chiglia’: ci sono voluti alcuni anni!

L’articolo continua qui sotto…

La missione di Google è ‘ organizzare le informazioni del mondo.”Questa dichiarazione di intenti quasi incredibilmente ambiziosa è alla base del gigante tecnologico…

Ci sono due fattori da considerare quando si tratta di corse e ancore. Uno è se si potrebbe trovare te stesso…

Attivo e passivo

La tecnologia Sonar non è certo una novità: i sottomarini lo usano dal 1940 ed è disponibile commercialmente da più di 30 anni. Sonar è l’abbreviazione di ‘Sound Navigation and Ranging’, e ci sono due tipi: attivo e passivo. Il sonar passivo ascolta solo e non trasmette (quindi non dà via la tua posizione). Il sonar passivo ha una portata molto più lunga del sonar attivo e viene utilizzato dai militari per tracciare i sottomarini.

Il sonar attivo, il tipo utilizzato sugli yacht, emette un segnale acustico in acqua. Se un oggetto si trova nel suo percorso, il segnale acustico rimbalza dall’oggetto e restituisce un ‘ eco ‘ al trasduttore sonar. Calcolando il tempo tra la trasmissione e l’eco il trasduttore può determinare la gamma di un oggetto. L’intervallo sonar attivo è più breve e la sua precisione dipende da un mix di variabili come la temperatura dell’acqua e la potenza del trasmettitore.

Così come può sonar aiuto su uno yacht quando abbiamo già hanno GPS, ecoscandagli e plotter cartografici? Nonostante tutto ciò, gli yacht si arenano ancora: già nel giugno 2018, due superyacht hanno colpito i mattoni durante la corsa al largo di Porto Cervo in Sardegna, rovinando il loro evento e costando decine di migliaia di euro.

Un sonar lungimirante mappa il fondo marino in avanti, di solito su un cono di trasmissione di circa 15° su entrambi i lati della prua. Se integrati con altri dispositivi di navigazione come un plotter grafico, diventano un aiuto molto utile alla navigazione, anche se la gamma è ancora molto breve. Il trasduttore sullo Swan 78 è un raccordo a scafo passante 2m in avanti della chiglia e si estende 30mm sotto lo scafo, quindi c’è un po ‘ di resistenza extra-ma può essere sollevato manualmente se necessario.

L’intervallo dipende dal tipo di oggetto avanti. Una parete verticale del mare riflette ‘ping’ meglio di fango scaffalature, quindi la gamma può essere solo 25m a 90m ma, a mio avviso, qualsiasi informazione su ciò che ci aspetta vale la pena avere.

Integrato con un plotter grafico, Forward Scan offre una visione inestimabile di ciò che si trova sotto

Ho usato Forward Scan per un breve virata di grande effetto contro un forte flusso di marea nel Solent, guadagnando la fiducia per virare di nuovo alla riva prima che i nostri concorrenti contribuissero a fare guadagni significativi. La fiducia che sei chiaro solo per un’altra lunghezza della barca mentre ti avvicini alla riva può essere informazioni sulla polvere d’oro e consentire alla tua barca di ottenere una corsia libera di vento pulito e guadagnare.

L’uso dei sonar richiede qualche interpretazione-simile all’uso del radar, devi giocare con il controllo del guadagno e ci vuole tempo per imparare come usarlo nel modo più efficace. Per le corse a distanza ravvicinata, può essere abbastanza difficile da usare durante l’utilizzo di altre apparecchiature di navigazione. La scansione in avanti è integrata con il plotter grafico e questo aiuta molto, anche se vale la pena ricordare che la parte più importante del pilotaggio è il “mark one eyeball”.

Il sonar è solo un aiuto aggiuntivo ma dovrebbe funzionare bene dove ci sono massi isolati al largo di una battigia, quindi in zone come Porto Cervo è prezioso e per rispondere ad esso è necessario essere pronti a virare di nuovo in breve tempo. Saresti in grado di scegliere un contenitore semi-sommerso o un iceberg? Teoricamente sì, anche se non avrai molto preavviso se gareggi a 20 nodi.

C’è anche il rischio che il trasduttore attraverso lo scafo esca dall’acqua mentre si naviga su un’onda. Un incrociatore bluewater che si muove a una velocità più lenta avrebbe più tempo per reagire, quindi configurarlo con un allarme potrebbe essere d’aiuto. Durante la crociera ho usato la scansione in avanti per cancellare un’area di fondale marino per permettermi di avvicinarmi alla spiaggia quando mi ancoro in una baia con sondaggi di profondità radi.

Guardando avanti del vostro yacht in acque limpide spesso è possibile vedere le rocce ed evitarli, ma una delle grandi cose di sonar è che può ‘vedere attraverso’ acqua fangosa pure.

Circa l’autore

Mike Broughton è stato un navigatore professionista per 25 anni e attualmente le gare su yacht come il 107ft superyacht WinWin. Ha anche corse e crociere sul proprio Swan 48, Assuage, e svolge lezioni di gara e masterclass di navigazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.